GTranslate

CANTASTORIE

RICETTE SICILIANE

Chi è online

Abbiamo 42 visitatori e nessun utente online

 

 

 

A LA NOTTI DI NATALI

 

L'intera partitura per pianoforte, fisarmonica, basso e con accordi per la chitarra fa parte libro "LE PIU' BELLE CANZONI NATALIZIE E NINNE NANNE SICILIANE"
In questo libro sono raccolte le partiture ed i testi delle seguenti canzoni siciliane 

A LA NOTTI DI NATALI

ACQUA NIVI E VENTU FORTI  

BAMMINEDDU PICCILIDDU

CH'E' DUCI STU FIGGHIU  

CUGGHIEMU ROSI E PAMPINI  

DIU VI MANNA L'AMBASCIATA

DORMI GESUZZU

FILASTROCCA A LU BAMMINU

LA CIARAMEDDA

LA SACRA SANTA NOTTI DI NATALI

LLORIA LLORIA A DIU

LU BANNU DI CESARI  

NASCIU NAUTRU SULI  

NI LA NOTTI TRIUNFANTI 

NINU NINU LU PICURARU 

ORA VENI LU PICURARU

PALUMMEDDA IANCA IANCA 

QUANNU DIU S'AVIA 'NCARNARI 

SUTTA 'NPEDI

LE NINNE NANNE SICILIANE

A SIMINZINA

AVO'

CU TI L'HA FATTU STU SCIALLINU OHINE'

FIGGHIU BEDDU

LA NACA DI GESU' BAMMINU

NANNA NINNA

NINNA NANNA (La Perna)

NINNA NANNA DI LA GUERRA

SANT'ANTUNINU

SANT'ANTUNINU CALATI CALATI

TERRA CA NUN SENTI

 Nello stesso libro vi sono dei saggi su:
 LE FONTI DEL CANTO POPOLARE  - IL CANTO SICILIANO E LA STRUTTURA POETICA - LA STRUTTURA MUSICALE DELLA CANZONE POPOLARE -
 GLI STRUMENTI MUSICALI E LA DANZA

Il libro può essere ordinato scrivendo email a Nicolò La Perna Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   cell: 3393269071 costo €: 7,00

A LA NOTTI DI NATALI

(canto tradizionale)
A la notti di Natali
c’è na festa principali
e nascì lu Bambineddu ‘nmezzu lu voi e l’asineddu. (2 volte)

Pipituni senza sali
c’avviniri a vinnignari?
cu lu pattu ca ti fazzu
ca racina un ti n‟ha mangiari,
cu lu pattu ca ti fazzu
ca racina un ti n‟ha mangiari.
E susi pasturi nun dormiri chiù
lu vidi ca è natu Bambinu Gesù. (2 v)

A la notti di Natali
c‟è na festa principali
e nascì lu Bambineddu
‘nmezzu lu voi e l’asineddu 
e nascì lu Bambineddu 
‘nmezzu lu voi e l’asineddu. 

Aspettatimi tanticchiedda
quantu arrivu a lu pagliaru
mi scurdai la puddastredda
l’acidduzzu dintra u panaru
la racina dintra u cufinu
pi purtarla a Gesù Bambinu.
E susi pasturi nun dormiri chiù
lu vidi ca è natu Bambinu Gesù.

NELLA NOTTE DI NATALE

Nella notte di Natale,
C’è una festa principale
ed è nato il Bambinello
in mezzo ad un bue e un asinello.

Cretino senza sale in testa,
devi venire a vendemmiare?
con il patto che ti faccio
che uva non ne devi mangiare!
con il patto che ti faccio
che uva non ne devi mangiare!
Ed alzati pastore, non dormire più,
lo vedi che è nato il Bambino Gesù.

Nella notte di Natale,

c’è una festa principale
ed è nato il Bambinello
in mezzo ad un bue e un asinello
ed è nato il Bambinello
in mezzo ad un bue e un asinello.

Aspettatemi un pochino

quando arrivo al pagliaio,
mi sono scordato la pollastrella
L’uccellino dentro il cestino,
L’uva dentro la cesta
per portarla a Gesù Bambino.
Ed alzati pastore, non dormire più,
lo vedi che è nato il Bambino Gesù

                                                                                                                                                                   


LA NOTTI DI NATALI

E‟ una delle più antiche e conosciute canzoni natalizie, viene cantata ancora oggi in moltissimi paesi di tutta la Sicilia. E‟ presente in tutti i libri di raccolta di canzoni siciliane. Tra questi la versione del “Corpus” del Favara è questa: “E la notti di Natali c‟è la festa principali - parturiu la gran Signura nna n‟afflitta manciatura - mmenzu l‟oi e l‟asineddu fici a Gesù bammineddu, - e ognirunu lu biniricia: chistu è lu fruttu chi fici Maria . Il verso utilizzato è l‟ottonario con rima baciata e qualcuna incrociata. Il ritmo utilizzato è il ¾ o valzer, ritmo delle canzoni natalizie e delle nenie. La tonalità è La Maggiore. Vedi copia del Pitrè  al n. 988, anche Francesco Paolo Frontini la riporta col nome “Il Natale” cantato dagli orbi in “Canti siciliani, 1904, De Marchi al n 5

 

ASCOLTA LA CANZONE  video